Mario Monti al Meeting di Rimini 2012

Il presidente del consiglio Mario Monti, è intervenuto quest’oggi 19 agosto 2012, alla giornata inaugurale dell’edizione 2012 del Meeting per l’amicizia fra i popoli, che si tiene come di consueto nei saloni della Nuova Fiera di Rimini. Il presidente del consiglio è stato accolto da applausi da parte del popolo del Meeting. Il presidente del consiglio nel suo intervento, ha detto che il governo da lui diretto, sta cercando di orientare le sue politiche soprattutto nell’interesse dei giovani.  Monti ha anche detto che il suo governo sta lavorando a tutto campo, non solo nei settori dell’università, della scuola e della ricerca in generale, ma anche per abbattere il potere  corporativo che spesso rende rigido il mercato del lavoro. Il presidente del consiglio si è dimostrato ottimista rispetto all’uscita dalla crisi, dicendo che secondo lui,  si comincia a  intravvedere la luce in fondo al tunnel. Anche questa è una notizia data in tempo reale, che interessa  il nostro territorio

Terremoto a Rocca San Casciano (Fc)

Ancora terremoto in Romagna. Questa volta l’epicentro dell’evento sismico è stato individuato nel comune di Rocca San Casciano, situato nell’appennino forlivese, paese che fa parte della cosiddetta Romagna Toscana. Le scosse di magnitudo sono state pari a 1,9/2,3 gradi, esse sono state accompagnate da boati che hanno spinto la popolazione ad uscire dalle abaitazioni. Al momento non si registrano danni ma solo una gran paura da parte di cittadini rocchiggiani. Il  sindaco Rosaria Tassinari, sta seguendo l’evolversi della situazione, pronta ad avviare tutte le procedure del caso, che sono coordinate con la protezione civile, insomma ci si sta preparando ad ogni evenienza, anche nel caso di nuove scosse. Nel frattempo le autorità competenti in materia, raccomandano ai cittadini di mantenere la calma, dispensando allo stesso tempo consigli utili per affrontare la situazione che si è creata e anche  per fronteggiare eventualmente nuove scosse di terremoto. Diamo questa notizia in tempo reale.

E’ morto Dino Cappelli, ex presidente del Rimini

La Rimini calcistica in tutte le sue componenti è in lutto. E’ morto Dino Cappelli,  che fu presidente della  Rimini Calcio a cavallo fra gli anni 70/80. Portò Arrigo Sacchi a Rimini, sotto la sua presidenza giocò nel Rimini anche Fernando De Napoli, che fu prelevato dall’Avellino e che giocò nel Napoli di Maradona. Giocò anche nel Milan e nella Reggiana. Fece parte della nazionale di Italia 90.  Quello che ha sempre distinto Dino Cappelli è stato l’amore per  i colori biancorossi che non ha mai cessato di esistere, così come la passione  per il gioco del calcio in quanto tale. Anche l’amministrazione comunale di Rimini in un comunicato, ha ricordato tramite l’assessore Roberto Biagini, ex giocatore delle giovanili biancorosse quando Cappelli era il presidente della Rimini Calcio, l’ex presidente del Rimini. “Un uomo-ha dichiarato l’assessore Biagini-che non mancava mai di portare la forza della sua presenza e del suo ruolo di presidente, sia nella buona che nella cattiva sorte.”. Abbiamo dato la notizia in tempo reale, prima che essa esca sui siti e sui giornali cartacei.

Rimini commemora i tre Martiri

La città di Rimini rende omaggio ai suoi Martiri. Il comune di Rimini, la provincia di Rimini, i comuni vicini, i labari e le bandiere delle associazioni partigiane, combattentistiche e d’arma, hanno aperto il corteo di oggi 16 agosto che si riferisce alla cerimonia commemorativa, a cui hanno partecipato tutte le autorità cittadine, dedicata al ricordo di Mario Capelli, Luigi Nicolò,  Adelmo Pagliarani, i Tre martiri riminesi  trucidati dai nazi-fascisti il 16 agosto 1944, di cui quest’oggi ricorre il 68° esimo anniversario. Il corteo si è mosso sulle note musicali della banda Città di Rimini, partendo da piazza Cavour, dirigendosi verso verso la piazza dedicata ai Tre Martiri riminesi, il cuore della città di Rimini, per poi proseguire in piazza Ferrari e in via Ducale con la posa di corone d’alloro ai piedi dei monumenti commemorativi dedicatii alla loro memoria. Le celebrazioni in ricordo dei Tre Martiri, proseguiranno per tutta la giornata.

Furti di bici a Rimini:in crisi i negozi che le vendono nuove

A Rimini stanno crescendo sempre di più i furti delle biciclette. Questo dato di fatto ha un riflesso negativo sulle vendite delle biciclette stesse. In sostanza, il dato che balza agli occhi è questo: più bici si rubano, meno se ne vendono. Questo è l’allarme che è stato lanciato dai negozi riminesi che vendono biciclette, in seguito al vertiginoso aumento dei furti dei mezzi ecologici a due ruote, circa 40 nel solo periodo del mese di giugno. La conseguenza di questo fatto è che sempre più riminesi, preferiscono comprarle usate, mettendo così a forte rischio le attività commerciali che le vendono solo nuove. Poi c’è anche questo fatto: cioè che nella maggior parte delle rivendite le bici usate sono ormai introvabili.  A fronte di questa situazione, la vendita di catene e lucchetti, in virtù di questa cosa, proseguono a buon ritmo. La bicicletta resta un mezzo comunque molto usato a Rimini, dove però si registra un triste primato, quello riferito agli incidenti sulle ruote ecologiche, uno ogni 904 abitanti. Ciò avviene nonostante gli oltre 200 km di piste ciclabili realizzati a Rimini.

Sagre
Search
Pagine
Recent Comments