Archivi per la categoria ‘Eventi Cervia’

Sapore di sale a Cervia

Sapore di sale a CerviaUna kermesse di  tre giorni per valorizzare l’identità culturale del territorio cervese. E’ questo il senso dell’evento Sapore di Sale, una tre giorni di avvenimenti volti  a valorizzare il sale di Cervia appunto che rappresenta l’dentità. La manifestazione sarà inaugurata venerdì alle 17.45,  su un piattaforma collocata al centro del canale davanti al magazzino Torre e si cconcluderà domenica notte. Una rappresentanza della città di Trapani farà visita alla festa, e presenterà la campagna per salvare i mulini caratteristici dell’ area siciliana.

IL compito di celebrare, diciamo così, la cultura e la storia cervese sarà affidata a Asterio Savelli, che esporrà il suo saggio, “Sociologia sul turismo balneare”. In programma anche una tradizionale sfida tra le barche comacchiesi alle ore 18.30. Sempre di venerdì alle ore 21, Eraldo Baldini presenterà la sua ultima fatica  che porta come titolo “faccia di sale”. L’oro bianco sarà anche fonte di ispirazione per una opera teatrale,  infatti  la compagnia del teatro del sale metterà in scena lo spettacolo  “L’angelo del sale” realizzato dagli allievi dl laboratorio teatrale, accompagnato da una suggestiva scenografia di aquiloni. La manifestazione proseguirà  con vari appuntamenti anche sabato e domenica. Da segnalare il convegno di sabato che si terrà all’hotel Dante sul tema “Turismo sale e benessere. Nuove opportunità per lo svilupoo turisitico de territorio“.

Quest’anno come ha detto l’assessore al turismo del comune di Cervia,  Nevio Salimbeni, durante la presentazione dell’evento, la manifestazione punterà su tre fronti, quello ambientale, perchè sono sempre di più le visite alle saline legate  a questo appuntamento,  quella culturale grazie alla presenza di molte occasioni di dibattito con convegni per conoscere la civiltà salinara e il turismo locale, e quella gastronomica che avrà una vera  propria esplosione e caraterizzazione per l’arrivo del Parmigiano Reggiano. Insomma, da venerdì pomeriggio a domenica notte saranno tre giorni ricchi di iniziative e di eventi originali.

La professoressa Simona Galassi

 

Simona Galassi di Santa Maria Nuova, una località del comune di Bertinoro sulla via Emilia fra Forlì e Cesena,  è una bella ragazza che di mestiere fa il pugile, il boxeur, infatti è campionessa dei pesi mosca versione Wbc. Di solito queste cose non si conciliano, cioè il fatto di essere un praticante di una categoria per certi aspetti brutale come il pugilato e nel contempo essere una donna di bell’ aspetto, cosa riconosciuta da tutti. insomma uno sport duro come il pugilato non ha alterato i suoi tratti somatici. Tra l’altro Simona Galassi, non coltiva soltanto il corpo, ma anche la mente, essendo laureata in scienze motorie con una tesi proprio sul pugilato.   

Simona Galassi, pur praticando uno sport che nella vulgata comune è considerato più adatto al genere maschile piuttosto che a quello femminile, è riuscita a conservare intatta la sua femminilità e la sua grazia di donna.  Fa testo  a questo proposito la battuta di Gastone Turci, opinionista romagnolo, personaggio di punta della trasmissione  di San Marino rtv lato B, che ha dichiarato in una puntata in cui era ospite Simona Galassi, con una battuta simpatica e divertente, che sarebbe andato volentieri a letto per la prima volta con un boxeur!.

Simona Galassi, smessi i panni per il momento di boxeur, è salita in cattedra ed è diventata professoressa. Tutti i giovedì di agosto  la campionessa dei pesi mosca darà lezioni  sulla spiaggia di Cervia, al bagno Fantini. Quello delle lezioni in un bagno del mare non è altro che l’epilogo di un percorso già iniziato nel mese di luglio, infatti dall’inizio del mese appena passato, sta tenendo ogni mercoledi, esperienza che sarà proseguita anche nel mese di agosto, lezioni di pugilato e kick boxing  a ritmo di musica, nella frazione di Case Finali di Cesena, in campo attrezzato a beach volley.

Filosofare sotto le stelle

La nostra riviera è proprio completa nel campo dell’offerta turistica, nel senso che c’è spazio per tutti, dall’intrattenimento frivolo e leggero all’insegna della spensieratezza fino agli appuntamenti più corposi, più consistenti, riguardanti gli eventi più impegnativi dal punto di vista culturale. E’ una cosa che stupisce, eventi che all’apparenza possono sembrare “pesanti” rispetto all’immagine che si è costruita nel tempo la nostra riviera, riscontrano un grande successo di pubblico, a dimostrazione che anche in estate, la voglia di ragionare e di approfondire determinati argomenti, non va mai… in vacanza.

La rassegna “filosofia sotto le stelle”, che si tiene a Cervia, dimostra nei fatti che questa iniziativa funziona, e che raccoglie anche il consenso del pubblico e dei turisti in vacanza. Cervia non è nuova a queste iniziative, fa testo anche l’evento un libro sulla spiaggia, di cui abbiamo già parlato.

“Rimane viva -ha detto l’assessore alla cultura del comune di Cervia Donati-, la voglia di tantissime persone di confrontarsi con i temi del sapere e del riflettere, pur essendo in vacanza. Il festival  della filosofia corrisponde esattamente a questo desiderio“.

Sono quasi 2000 le presenze che si registrano ogni anno al festival della filosofia, che rappresenta oltretutto un segmento importante dell’offerta turistica. Ogni incontro della rassegna, è sempre pieno di gente, e i relatori, ripagano con la qualità degli interventi questa presenza massiccia da parte dei turisti e di chi soggiorna negli alberghi di Cervia.

Il festival della filosofia di Cervia ha potuto annoverare fra le sue fila i big della filosofia italiana, come Emanuele Severino, Massimo Cacciari, Carlo Sini, Massimo Donà,  Vincenzo Vitiello, Umberto Curi, Rocco Ronchi, Andrea Tagliapietra, Marcello Veneziani. La rassegna filosofia sotto le stelle viene considerata l’iniziativa culturale più innovativa degli ultimi anni, che completa  e integra un panorama già ricco di eventi, che apre la mente e allarga gli orizzonti.”. Secondo l’assessore Donati, partecipare a questi eventi, significa portare in una dimensione reale l’anelito del sapere e del conoscere.”.

Cervia e le sue saline

Cervia e le sue salineLa città di Cervia non può prescindere dal suo rapporto con le saline, perchè per lungo tempo la produzione del sale è stata la fonte che ha trainato l’economia cittadina, che infatti si basava quasi esclusivamente sulla produzione del sale e le saline erano condotte dall’intera famiglia del salinaro. in seguito Cervia divenne, anche con Milano Marittima, l’importante località turistica che noi tutti conosciamo.

Per ricordare le proprie origini e per non perdere la propria identità, presso la Musa di Cervia, per tutto il mese, si tiene una mostra di immagini fotografiche della salina e del lavoro in salina dal 1905 al 1935, dal titolo la salina per immagini.

SI tratta di una serie di particolari e interessanti riproduzioni di foto e cartoline che riguardano i bacini di produzione, i canali, gli uomini al lavoro, ma che attengono anche alla navigazione delle barchielle a traino dei salinari sugli argini. Il lavoro era di tipo artigianale a raccolta multipla. Per il lavoro venivano usati gli stessi attrezzi in legno che sono in questo momento in mostra al museo del sale e che i salinari continuano ancora a usare nella salina Camillone che ancora oggi produce come un tempo. Per non perdere questo evento, soggiornate ad agosto in un hotel Cervia o hotel Milano Marittima.

Leggere in spiaggia

Leggere in spiaggiaE’ una tra le belle iniziative che siano mai state concepite nella nostra Riviera cioè quella di abbinare la lettura al relax che solo la spiaggia ti può offrire.

L’edizione del 2010 di Cervia, la spiaggia ama il libro, sarà dedicata quest’anno ai grandi autori italiani. La manifestazione letteraria quest’anno diventa maggiorenne, infatti compie 18 anni. La manifestazione si snoda fra tutto il territorio comunale di Cervia, fra Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata, da domani fino al giorno di Ferragosto. Se soggiornate negli hotel Cervia, è un evento che non potrete assolutamente mancare.

Saranno ancora una volta le grandi firme del giornalismo e della narrativa italiana a coinvolgere i turisti per una edizione che guarda al futuro senza dimenticare il passato.

Ecco gli appuntamenti: aprirà l’evento Sergio Rizzo, con il suo libro “La Cricca”, sabato 31 luglio è la volta di Antonio Caprarica, che presenterà il suo ultimo I granduchi di Soldonia. La manifestazione aspetta con trepidante attesa l’arrivo di una autentica “star” della letteratura italiana, lo spezzino Maurizio Maggiani,  che il 1° agosto parlerà del suo libro Meccanica Celeste.

Ci sarà pure il grande ritorno di Luca Goldoni, che il 3 agosto presenterà Asino che sei. Storie di animali che ci illudiamo di conoscere. Il 7 agosto Arrigo Petacco e Gian Carlo Mazzuca, presenteranno il loro ultimo discusso libro La resistenza tricolore. Giovedì 12 agosto, verrà presentato il libro di Ferragosto, che come tutti gli anni viene regalato dagli albergatori ai turisti in collaborazione con il “Resto del Carlino“: nell’anno di Fellini il libro non poteva che essere dedicato al grande maestro riminese. Il libro che verrà regalato questa estate è Il mondo di Federico, di Dario Zanelli. A discettare sul libro stesso ci saranno Bice Biagi e Sergio Zavoli.

Infine ci saranno delle novità fra gli eventi speciali come “Cervia, la spiaggia ma il libro fra pace e guerra”, che porterà il 6 agosto, le migliori firme del mondo giornalistico e premierà il migliore operatore di guerra del 2010.

Sagre
Search
Pagine
Recent Comments