Archivi per la categoria ‘Curiosità’

Gli squali a Riccione?

Gli squali a Riccione?La presenza degli squali non è solo da far risalire a una finzione cinematografica, infatti negli anni 70 e 80 è stata girata una serie fortunata di tre o quattro film che aveva come leit motiv la presenza terribile degli squali in prossimità di una spiaggia molto affollata di turisti, che attaccavano le persone seminando il panico nelle spiagge affollate della località turistica americana dove è stato girato il film.

Il pericolo degli squali non è solo una finzione cinematografica, ma sembra sia divenuta una realtà inquietante anche nel nostro territorio. Un tratto della spiaggia di Riccione, quella vicina alla colonia Bertazzoni, è andata ieri in fibrillazione perchè sono state avvistate alcune pinne al largo che hanno fatto subito pensare alla presenza degli squali in prossimità delle nostre spiagge. Il primo avvistamento risale  a mercoledì sera verso le ore 19.30, quando due tedeschi, ospiti del campeggio Adria, come loro solito sono andati a fare una nuotata oltre la boa bianca,  posta a 450 metri dal bagnasciuga. I due tedeschi, hanno sostenuto di aver visto la pinna a dieci-quindici metri di distanza da dove si trovavano loro. Sono tornati a riva in preda a una sensazione di panico per avvisare i bagnini della presunta presenza degli squali al largo della costa riccionese. La cosa si sarebbe ripetuta ieri mattina, con l’avvistamento di quattro verdesche, notate da due bagnanti piemontesi sempre la largo. Questi avvistamenti hanno come creato una sorta di psicosi fra i bagnanti che affollano gli stabilimenti balneari davanti al camping Adria e tutti gli ospiti degli hotel Riccione: molti di essi non sono entrati in acqua per questo motivo. Anche la capitaneria di porto è intervenuta, ha mandato dei marinai per fare i dovuti riscontri, ma non è venuto fuori nulla e poi le testimonianze della gente non combaciavano l’una con l’altra. Insomma secondo la capitaneria di porto si è trattato di un falso allarme. Secondo i bagnini di salvataggio si tratta di innocenti verdesche che si spaventerebbero perfino dalla presenza di un uomo nei loro paraggi. Tanto rumore per nulla. La notizia in ogni caso è curiosa.

Barry? Il cugino di Paul

Barry? Il cugino di PaulVita da polpi. I Polpi ultimamente se la passano bene, stanno ottenendo grande considerazione dai media: il merito va tutto al polpo Paul, il polpo dei pronostici, ospite dell’acquario di Oberhausen in Germania, che ha indovinato tutti i pronostici relativi ai recenti campionati del mondo disputati in Sudafrica, compresa la vittoria della finale. Perchè parliamo del polpo Paul, che come abbiamo detto ha fatto parlare di sè durante lo svolgimento dei mondiali per aver azzeccato tutti i risultati delle partite?

Semplice, perchè suo cugino Barry, un polpo anche lui, vive e risiede  all’Acquario di Cattolica. Barry proviene dalla stazione zoologica Anton Dorm di Napoli. Essendo cugino del più celebre Paul, Barry negli ultimi tempi sta vivendo un momento di gloria, insomma vive di luce riflessa rispetto al cugino  Paul. Come Paul, anche Barry ha rischiato di diventare un “fenomeno” da baraccone come suo cugino, ma tutto questo non è successo, grazie all’opposizione dei responsabili dell’acquario di Cattolica che non volevano che Barry ripercorresse le tappe di suo cugino, paradossalmente per preservarne la sua tranquillità.

Sembra che Barry sia intelligentissimo, apre i barattoli, tappi e ogni giorno, come avviene alle specie molto intelligenti, viene messo continuamente alla prova con nuove situazioni e ostacoli che non hanno altro che lo scopo di incrementare il suo quoziente intellettivo. Vita da polpi, non se la passano poi tanto male, stanno peggio le persone normali, rispetto alle attenzioni mediatiche e non che hanno goduto i polpi in questo periodo, grazie a Paul.

Sagre
Search
Pagine
Recent Comments