Archivi per la categoria ‘Calcio’

Notte rosa a Cesenatico

Quest’anno la Notte Rosa a Cesenatico, che comincerà stasera 6 luglio, sarà un evento davvero emozionante. Il palco allestito in piazza Andrea Costa, sarà animato da grandi nomi della musica leggera italiana. Quest’anno saranno protagonisti della Notte Rosa a Cesenatico, I Nomadi, Emma, Pier Davide Carone, Sonorha, Irene Fornaciari, Antonino, Studio 3, Antonello Lo Coco, Lorenzo Visci e tanti altri artisti, che saranno presentati da Melita Toniolo e Enzo Ferrari. Al termine ci sarà l’esibizione di hip hop. Assolutamente imperdibile il grande spettacolo pirotecnico sull’arenile di piazza Costa a cura di Pyroemotion in collaborazione con la Cooperativa bagnini di Cesenatico.

Treni: ancora criticità per la Romagna

Il maltempo che si sta accanendo contro la Romagna, infatti sta avendo delle ripercusioni concrete anche per quel che concerne il trasporto ferroviario. In soldoni; si stanno profilando tempi davvero duri per i pendolari riminesi. Infatti permane il livello di emergenza grave sulla linea della Romagna. Dalle 19 di giovedì 9 febbraio fino a domenica 12 è tornata l’allerta per quanto riguarda la neve e il gelo, con forti nevicate previste per il fine settimana. Stando alle stime degli esperti meteo, nelle province di Rimini e di Forlì-Cesena, potrebbero cadere complessivamente  30-40 cm di neve in pianura e oltre 50 cm nella fascia precollinare e sui rilievi, con possibili valori locali anche di 80-100 millimetri. Il piano neve prevede rallentamenti programmati per ragioni di sicurezza  e una riduzione progressiva dei treni, con almeno due collegamenti all’ora sulle linee principali. In linea di tendenza, saranno confermati i treni  a lungo raggio, che effettueranno le fermate dei convogli cancellati, in particolare  sulla tratta bologna-Rimini, potranno essere cancellati i treni con origine-termine corsa da stazioni diverse da Rimini. Sulle linee più colpite, è previsto il passaggio di speciali locomotori, raschiaghiaccio, per la pulizia dellee linee di alimentazione elettrica e a turbina, per la rimozione della neve sui binari, onde evitare difficoltà di captazione da parte delle locomotive e difficoltà nella manovra degli scambi, nonostante la diffusa presenza di impianti di riscaldamento elettrico. Intanto le associazioni dei consumatori, hanno presentato un esposto alla procura e al  ministero dei trasporti  per l’ormai famoso caso dell’Intercity  Bologna-Taranto, rimasto bloccato per sette ore, nelle campagne tra Forlì e Cesena,  a bordo del quale viaggiavano anche molti riminesi, chiedendo un risarcimento per le vittime dei disagi.

Russi esonerato Bazzocchi

Russi, nell’ambito del campionato Cnd, si può considerare una isola felice, nel senso che si lavora in assoluta tranquillità secondo il concetto di programmazione. e’ una piazza tranquilla, come una famiglia, dove nessuno ti mette pressioni. Da 13 anni un allenatore non veniva esonerato, da queste parti la parola esonero era del tutto sconosciuta. E’, accaduto in questa settimana, il Russi ha esonerato l’allenatore Gianni Bazzocchi, cresciuto praticamente nella società, in cui ha fatto tutta la trafila, dai pulcini  alla prima squadra,  che ha pagato a caro prezzo la brutta battuta d’arresto fra le mura amiche domenica contro il Rosignano, una diretta concorrente per la salvezza. L’ esonero di Bazzocchi è stato vissuto come un elemento di turbativa fra la tifoseria degli arancioni. Una partita che ha portato con sè strascichi inattesi, sicuramente sofferti, accaduti in un ambiente dove il cambio dell’allenatore è considerato l’ultimo dei rimedi possibili.

A questo punto in casa Russi, che ripetiamo, nell’ambito del cnd rappresenta un modello di sana gestione di una società, sicuramente un esempio da seguire, si apre il toto-allenatore. Ci sono varie opzioni, ma il favorito risulta essere l’ex allenatore del Castel San Pietro Pino Lorenzo, ex calciatore di Cesena e Bologna. Aspettiamo gli eventi.

Le Romagnole nel Cnd

Ed eccoci con la consueta rubrica delle romagnole nel Cnd.  Cominciamo dal girone F, girone in cui militano la maggior parte delle squadre romagnole 5 su 7. Il Santarcangelo ha ottenuto un buon pareggio O a O, con un finale in affanno per i gialloblù, che si sono trovati in dieci nell’ultimo quarto d’ora, sul difficile campo della Jesina a Jesi. Il Santarcangelo sta disputando un eccellente campionato, si dimostra una squadra veramente attrezzata per la categoria, frutto anche dell’esperienza acquisita nel tempo, dovuta alla partecipazione a questo tipo di campionati. Il Santarcangelo è terzo in classifica con 39 punti, con 11 vittorie 6 pareggi e 4 sconfitte.

Il Forlì sul terreno casalingo del Morgagni, ha “strapazzato” la Sambenedettese per 4 a 2, riscattando così il ko di Venafro con un quaterna. Il Forlì ha 29 punti frutto di 7 vittorie 8 pareggi e 5 sconfitte. Sta disputando un campionato tranquillo, secondo le previsioni della vigilia.

Continua la marcia dell’Ac Rimini all’inseguimento del Teramo capolista, la squadra del presidente Biagio Amati  ha regolato in casa il Cesenatico per 3 a 1 con le reti segnate da Buonocunto, Valeriani e Onescu. Con il Cesenatico l’Ac Rimini ha ottenuto la 5° vittoria in 5 derby stagionali. Il Rimini ha 44 punti in classifica, si trova attualmente a 3 punti dalla capolista Teramo, frutto di 13 vittorie 5 pareggi e 3 sconfitte. Dato che c’è stato il derby,  ndel senso che si sono incontrate due romagnole, parliamo anche del Cesenatico che è penultimo in classifica con 14 punti, frutto di 3 vittorie 5 pareggi e 13 sconfitte.

Concludiamo la panoramica delle romagnole del girone F con il Real Rimini che  andato a vincere sul campo dell’ Olimpia Agnonese, per 2 a 1, con i gol di Pica e Piccolo, entrati dalla panchina. Il Real si trova meglio in trasferta che in casa, i punti conquistati in trasferta si equivalgono con quelli conquistati in casa. Il Real Rimini dispone di 33 punti in classifica frutto di 10 vittorie 3 pareggi e 8 sconfitte.

Veniamo al girone D, dove sono impegnate Russi e Castel San Pietro.  Il Russi ha perso in casa con la capolista Borgo a Buggiano, confermando così la parabola discendente che dura da diverso tempo. il Russi ha 17 punti, si trova al terz’ultimo posto in classifica, con 5 vittorie 2 pareggi e 12 sconfitte. Non è un girone fortunato per le romagnole il girone D. Non se la passa meglio il Castel San Pietro che ieri però ha vinto in casa con il Pizzighettone, per 1 a 0. Il Castel San Pietro ha 14 punti in classifica frutto di 3 vittorie 5 pareggi e 11 sconfitte.

Cnd.L’ Ac Rimini ha vinto a Forlì

Il Rimini sta ritornando piano piano ad avere un ruolo più consono al suo antico blasone,  con D’Angelo si rivede il gioco che aveva reso famoso il Rimini di Leonardo Acori. L’ Ac Rimini 1912 è andato a vincere sul campo del Forlì, nel turno infrasettimanale per 2 a 1, grazie alle reti di Aquino e Baldazzi, al 47esimo e all’81esimo. Per la società biancorossa di Rimini si tratta di un successo importantissimo che gli permette di restare sulla scia della capolista Teramo con una partita da recuperare. Può essere l’anno buono per il Rimini 1912, basta crederci. Il Teramo tiene un buon ritmo, ma non è la squadra ammazza-campionato, il rimini può farcela.

Il Forlì ha giocato una buona partita, avrebbe meritato almeno un pari, come ha detto il loro mister Attilio Bardi, ai microfoni di Rai Sport. Il gol del Forlì è stato segnato da Balestra  su punizione al 7° della ripresa. Per mister Bardi, si tratta di una sconfitta immeritata, i galletti, così sono chiamati i calciatori del Forlì, non hanno affatto sfigurato nei confronti dei più blasonati avversari. Ha fatto gli elogi in diretta ai suoi ragazzi, che secondo lui hanno giocato una bella partita nonostante le numerose assenze, fra le quali spiccavano quelle di Emiliano Salvetti, il ritorno del figliol prodigo, e del bomber Chicco, appena acquistato dal Luco Canistro per dare maggior peso all’attacco. Mister Bardi ritiene di avere a disposizione un gruppo molto forte, pensa anche che il Rimini sia una squadra importante con delle eccellenti individualità, ma ha anche dichiarato che la sua squadra non ha sfigurato al cospetto dei cugini riminesi, biancorossi anch’essi e che non meritava di perdere.

Nel Rimini mancava Mastronicola che è stato squalificato dal giudice sportivo  e Marco Brighi che ritornerà nel 2011. L’altra squadra di Rimini, il Real ha perso invece tra le mura amiche, al Romeo Neri contro la Recanatese per 2 a 0. Il  Real Rimini è fermo a quota 27 punti, l’Ac rimini 1912 ha 34 punti, con  ancora una partita da recuperare con il Fossombrone, a Fossombrone.

Sagre
Search
Pagine
Recent Comments